A prima vista, quella del 2016 potrebbe sembrare una vendemmia tardiva, confrontandola con le ultime 4-5 annate. A un’analisi più attenta, però, le stime si fanno più ponderate e ci si rende conto che il 2016 è un anno dai ritmi normali.

È stata questa una delle considerazioni ricorrenti scaturite giovedì 25 agosto scorso al tradizionale “Pranzo dei viticoltori conferenti” che la Toso di Cossano Belbo ha celebrato alle Cascate di Verduno. Anche stavolta c’è stata una nutrita partecipazioni dei produttori delle uve – in primis Moscato e Brachetto, ma anche Dolcetto e Barbera – per le migliori produzioni di Casa Toso. Oltre 150 persone hanno affollato la grande sala del ristorante, per un’occasione di festa e relax prima di una vendemmia che si presenta interessante dal punto di vista qualitativo, ma con qualche ombra sui mercati e nella gestione del settore.

 

Nella vigna c’è qualità

Il filo conduttore dell’incontro si è legato strettamente alla qualità dell’annata. È generale la convinzione che sarà una vendemmia di qualità, con uve sane, aromaticamente ricche e di buona struttura in zuccheri e acidità. Non è stato facile assecondare l’andamento climatico dei mesi fin qui trascorsi: un inverno insolitamente mite e con scarse precipitazioni, in particolare nevose, ha lasciato il posto a una primavera incostante, con frequenti piogge e rari periodi di caldo. In particolate, è mancato il tradizionale calore precoce di maggio, che di solito annuncia l’estate.

La stagione estiva si è poi sviluppata all’insegna dell’alternanza: pochi giorni di caldo, con il costante incremento delle temperature, poi la brusca interruzione di un temporale piuttosto intenso.

Come al solito, sarà il clima degli ultimi 15-20 giorni prima della raccolta a trasformare un raccolto promettente in una produzione di grande qualità.

Sui tralci c’è una buona quantità di uva, ma senza esagerazioni. Se il clima sarà ancora orientato al secco anche nell’ultimo periodo, la resa per ettaro e quella dell’uva in vino saranno limitate.

 

Nel segno della novità

Stavolta, l’incontro tra i viticoltori e i quadri dirigenti della Toso si è aperto con una novità che ha destato parecchio interesse. All’arrivo in ristorante, ogni ospite è stato accolto con un calice di un nuovo spumante: un prodotto top secret, curiosamente aromatico, a ricordare magari il quadro olfattivo del Moscato, ma con uno stile nuovo che aveva in sé un qualcosa di stimolante. E, poi, in bocca era tendenzialmente secco e si proponeva per accompagnare tutte le portate di un pasto.

Allo svelare dell’arcano, i commenti si sprecavano: i tecnici della Toso da alcuni mesi stanno sperimentando la produzione di uno spumante a base di Moscato tendenzialmente secco. Un “Asti secco” per semplificare. Come si potrà denominare al momento non si sa, ma è certo che va incontro alle tendenze del consumo e del mercato.

Inconsapevoli di ciò che avevano nel calice, i viticoltori hanno espresso commenti favorevoli. Oltre ogni più lusinghiera aspettativa.

C’è stato chi come Francesco Cresta da Cessole che, con il calice sotto il naso, si aspettava in bocca un vino dolce. Altri invece pensavano il contrario.

C’era chi (Mauro e Dante Bianco di Castagnole Lanze, Gabriellla Vaccaneo di Castiglione Tinella, Federico Culazzo da Vesime e Lorenzo Calissano da Rocchetta Belbo) l’ha collegato con il mondo Prosecco, ma sottolineando subito che questo prodotto, pur sperimentale, aveva qualcosa in più dello spumante veneto.

E, poi, c’è stato chi come Lorenzo Calissano di Rocchetta Belbo ha messo avanti un moto di orgoglio piemontese, rimarcando come non bisogna avere paura della concorrenza di altri territori. “Anzi – ha sentenziato – accettando la concorrenza, dobbiamo lavorare sodo per far sì che da fuori debbano riconoscere quanto sono bravi e illuminati questi piemontesi.”

In un periodo di sfiducia strisciante, crediamo che sia giusto concludere con una speranza così.

 

becomes the seventh Cheap Jerseys From China coach currently the league. He appeared all 16 with 12 starts. So now I'm going to get to experience their process and Cheap Jerseys From China way they do things and kind of what makes them successful year and year out. The Gulls regained a two-goal lead 4 into the second period on Laganiere's Wholesale NFL Jerseys 14th goal of the , five seconds Wholesale Jerseys a roughing penalty to Condors defenseman Mark Fraser expired:


I 't want to let Cheap Jerseys From China Zimmer down,'' Smith said at training camp at Minnesota State Mankato. 4 and played two .

A night earlier, Kennedy met with black militants Oakland. I take this into account the development of the therapeutic relationship with individuals who are looking to improve coping skills, gain insight, and improve relationships that lead to improved quality of life. he lead the team shot attempts per 60 while he was on the ice, vastly outperforming his expected shot attempts.

He was stricken at his Lorenzo Mauldin Womens Jersey and was taken by paramedics to the hospital, Wholesale Jerseys Cheap where he died at 9 p.m., a hospital spokesman said. Sure enough, Lofton did. Manage Mark Bavaro and LaGarrette Blount have probably not been used the same sentence together until Belichick did it on Monday. We have the , we're the least likely of all nations' citizens to and only Americans walk or bike to reach their destination as opposed to driving. His playmaking is something unique and really stands out. Carmazzi did not become the GOAT. Regardless, he had nothing but good things to say about the only MLB organization he's ever known: I was a kid when I got there, Aybar said. Like Sharp, veteran defenseman Oduya has a solid postseason background. At that point the , he was shooting only 30% from three-point range, a far-cry from the almost 42% that he's shot conference play. Brennan also swam a leg on the victorious 200 medley relay and was a member of 200 freestyle relay that finished second. Griffin was also taken down once on the night and emerged from the contest with a forgettable 39 passing rating.

Keith Tandy Jersey is that a player who just got cut is more qualified to handle Cole Beasley Womens Jersey duties and be groomed as heir apparent solution versus Shane Doan Jersey quarterback who just spent entire learning and growing from a clear Stefon Diggs Jersey Hall of Famer? The Eagles believe their third-round pick is ready to take on the Jerseys Wholesale challenge of becoming a starter to begin the regular , despite the Cheap Jerseys China shaky debut Thursday.